Presentazione del Volume: Innovation  and  Technological  Catch-up slide 0

Presentazione del Volume: Innovation and Technological Catch-up

  • Published on
    23-Feb-2016

  • View
    35

  • Download
    0

DESCRIPTION

Presentazione standard di PowerPoint Presentazione del Volume: Innovation and Technological Catch-up The Changing Geography of Wine Production (eds. by E. Giuliani, A. Morrison…

Transcript

Presentazione standard di PowerPoint Presentazione del Volume: Innovation and Technological Catch-up The Changing Geography of Wine Production (eds. by E. Giuliani, A. Morrison and R. Rabellotti) Legacoop â Associazione Rossi-Doria Roma, 2 marzo 2012 1 La Politica Agricola dellâUE per il settore del vino di fronte allâemergere dei «nuovi» paesi produttori: Evoluzione nel tempo dellâOCM di settore: Principali caratteri della politica comune per il vino nella fase di affermazione dei Nuovi paesi produttori Il ruolo delle misure per la ricerca, lâinnovazione e il trasferimento della conoscenza Evoluzioni future: possibile una riforma dopo il 2013? 2 Evoluzione dellâOCM di settore (1) Dal 1969 esiste unâOCM vino, inizialmente caratterizzata da 3 elementi di fondo: Una sostanziale separazione concettuale tra i vini di «qualità» e i vini comuni: ipotesi di due mercati completamente indipendenti Una robusta struttura di regole per la produzione dei vini di «qualità» Carattere congiunturale delle misure di mercato: ottimismo Dopo le prime manifestazioni di eccedenze strutturali (guerra del vino 1974) prime modifiche allâOCM: Rafforzamento delle misure di intervento sul mercato Avvio della politica di contenimento delle potenziale vitivinicolo: divieto «transitorio» di nuovi impianti di vite da vino Premi di estirpazione, riconversione 3 Evoluzione dellâOCM di settore (2) Le due riforme degli anni Ottanta (1982 e 1987) nuovamente incentrate sul problema delle eccedenze di produzione e del tentativo di dissuadere lo sviluppo «quantitativo» della produzione: Ruolo dominate delle distillazioni e delle altre misure di mercato Conferma del divieto di nuovi impianti, degli estirpi e contestuale riconoscimento di «esoneri» limitati a poche produzioni di successo Nel 1999 nuova riforma: Primo momento di vera innovazione: spostamento dellâattenzione dai problemi quantitativi della produzione a quelli qualitativi Avvio di una fase di integrazione tra più tradizionali misure di mercato e più innovative misure di sviluppo del settore: Testimonianza più evidente il pacchetto di interventi per la ristrutturazione dei vigneti: 37% delle totali risorse dellâOCM 4 Evoluzione dellâOCM di settore (3) Lâattuale OCM del 2008 approfondisce ulteriormente il percorso intrapreso, ponendo al centro dei propri obiettivi la ricerca di una maggiore competitività: Phasing-out delle «vecchie» misure di ritiro delle eccedenze (distillazioni), a favore di misure di prevenzione: vendemmia verde Conferma del ruolo dei programmi di ristrutturazione e riconversione (37%), cui si affiancano due importanti misure per lo sviluppo del settore: Investimenti Promozione sui mercati extra-UE Introduzione di strumenti innovativi per la gestione delle crisi : assicurazioni e fondi di mutualizzazione Cambio di indirizzo sul fronte del controllo del potenziale di produzione: Conferma di ulteriore programma di abbandono (2009-2011) Eliminazione, dopo il 2015 del divieto di nuovi impianti Etichettatura: riconoscimento anche in ambito UE dei vini varietali (mercato internazionale) 5 Il ruolo delle misure per la ricerca, lâinnovazione e il trasferimento della conoscenza: Nonostante la «costantemente» riconosciuta eccentricità della politica del settore del vino - rispetto alle altre politiche settoriali attuate dalla PAC - e i sempre più evidenti processi di contaminazione con le misure dello sviluppo rurale: Misure per la ricerca e lâinnovazione non hanno mai ricevuto attenzione allâinterno dellâOCM vino, neppure in sede di proposta e di dibattito: Con lâeccezione della proposta del 1994 - mai approvata! - che prevedeva misure di formazione e divulgazione allâinterno di Programmi regionali di adattamento della viticoltura (max 5%) Lâattuazione di tali interventi è sempre stata collocata allâinterno delle più ampie misure di sviluppo rurale, cui il settore vino può partecipare in concorrenza con altri settori: nessuna specificità 6 Evoluzioni future: Possibile una riforma dopo il 2013?: Sembra esserci poco spazio per un profondo processo di revisione: allâinterno del processo di riforma in corso, dibattito monopolizzato da: Le questioni finanziarie (bilancio UE) Il tema dello schema di pagamento unico Poche novità in merito allâOCM vino: Elemento più atteso: possibile ripensamento in merito alla decisione di liberalizzazione delle superfici vitate Certamente anche altre misure meriterebbero un ripensamento alla luce dellâobiettivo di contribuire ad un miglioramento della posizionamento dellâUE sul mercato internazionale: Osservatorio per studi di settore e analisi mercato Potenziamento misure di promozione (anche sul mercato UE) Azioni di programmazione della produzione (OP, Consorzi ecc.) Potenziamento ricerca e innovazione specifica per il settore 7

Recommended

View more >