Digital Literacy vs Digital Education

  • Published on
    03-Dec-2014

  • View
    343

  • Download
    4

DESCRIPTION

 

Transcript

  • 1. Digital Literacy vs Digital Education Venerd 11 luglio 2014 Prof. Ida Cortoni

2. 5 obiettivi per lUE entro il 2020 1. Occupazione 2. R&S 3. Cambiamenti climatici e sostenibilit energetica 4. Istruzione 1. Riduzione dei tassi di abbandono 2. Aumento al 40% dei laureati 5. Lotta alla povert e allemarginazione 3. Strategia Europa 2020 Agenda digitale europea Unione dellinnovazione Youth on the move Crescita intelligente UnEuropa efficiente sotto il profilo delle risorse Una politica industriale per lera della globalizzazione Crescita sostenibile Agenda per nuove competenze e nuovi lavori Piattaforma europea contro la povert Crescita solidale 4. Digital agenda for Europe: 7 pilastri 1. Mercato unico digitale 2. Interoperabilit e Standard 3. Fiducia e sicurezza 4. Accesso a Internet veloce e ultra-veloce 5. Ricerca e innovazione 6. Migliorare la digital literacy, le competenze digitali e linclusione 7. I benefici dellICT per la societ dellUnione europea 5. Verso lagenda digitale europea definizione di un quadro unico internazionale sulle digital skills costruzione di indicatori europei sulle competenze digitali Implementazione di politiche sulla digital literacy 6. Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali 1.Competenze di cittadinanza Digizen skills 2.Competenze professionali professional ICT skills 3.Competenze di e-leadership E-business skills 4.Competenze digitali nella PA Skills for PA 7. Digital skills: quadro unico europeo Modello europeo: e-CF (European Competence framework) del 2012: http://www.ecompetences.eu/it/ Riprogettazione dei curricula formativi (a diverso livello) stabilendo una maggiore corrispondenza fra offerta formativa e richiesta del mercato di lavoro Output: formare profili professionali nel campo dellICT 8. La competenza digitale linsieme delle competenze necessarie per operare con i media, cercare e selezionare informazioni presenti in essa e usare tali informazioni per raggiungere i propri obiettivi saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della societ dell'informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione Van Dijk, 2005: 73 Celot, P., Perez Tornero, J. M., 2008: 120 9. conosc enze abilit attitudin i competenza saper e Saper fare Saper essere 10. La competenza la competenza non uno stato, n una conoscenza posseduta. Non si riduce n a un sapere n a un saper fare. (Le Boterf, 2000) la capacit di far fronte a un compito, o a un insieme di compiti, riuscendo a mettere in moto e orchestrare le proprie risorse interne, cognitive, affettive e volitive, e a utilizzare quelle esterne in modo coerente e fecondo (Pellerey, 2006) 11. Madre lingua Lingue straniere Matemati ca, scienze e tecnologie Digital Imparare a imparare Sociali e civiche Imprendit orialit e spirito di iniziativa Consapev olezza e espressio ne culturale La competenza digitale nelle strategie di Lisbona 2000 12. Competenza digitale dimensione nozionistica dimensione trasversale citizenship critics literacy Imparare a imparare Imprenditorialit e spirito diniziativa consapevolezza Espressione culturale Sociali e civiche comprehension creative culture 13. Competenza digitale dimensione nozionistica dimensione trasversale Dimensione metacognitiva Dimensione metodologica 14. La Digital education un processo educativo che si serve dei media nella duplice accezione di strumento di apprendimento e di oggetto di studio per sviluppare competenze nello studente. Tool literacies Literacy of representation Educazione con i media Educazione ai media 15. Educare con i media digitali Obiettivi cognitivi Conoscenze (disciplinari, interdisciplinari, sociali) Abilit (analisi, sintesi, produzione, selezione e ricerca, diagnosi, espressione Atteggiamenti relazionali manageriali leadership dominio del s Competenze metacognitive Competenze cognitive 16. Altri obiettivi formativi Emotivi Interesse Motivazione coinvolgimento Comportamentali Comunicazione Lavoro in gruppo Condivisione/scambio partecipazione 17. Questioni aperte quali media utilizzare? Come? Questioni di progettazione Come integrare i media nella didattica? Come calibrare il rapporto fra medium e apprendimento? Questioni organizzative Come verificare lefficacia dellintervento? Quali metodi e strumenti? Questioni valutative 18. Filoni di ricerca Questioni di progettazione Need analysis Consumi-comportamenti digitali (cosa, quanto, come e perch?) Rapporto fra stimolazione mediale e capabilities Capitale sociale nellera digitale Macro: variabili economiche, politiche, sociali, culturali, giuridiche alla base della fruizione Meso: dinamiche relazionali intergenerazionali, background educativo e culturale delle agenzie Micro: motivazioni, interessi, atteggiamenti individuali verso il medium 19. Filoni di ricerca Questioni organizzative la costruzione di un curriculum Trasversale interdisciplinare (Cross-curriculum) Disciplinare della digital literacy strategie e metodi didattici Questioni valutative Sperimentazione di strumenti valutativi Competenze digitali (learning outcomes) Dellefficacia del processo educativo 20. Strategie operative di intervento Analisi dei fabbisogni degli studenti (gusti, appartenenze sociali, consumi culturali) Progettazione di percorsi formativi in cui abbinare: Processi di apprendimento Linguaggi mediali Strategie comunicative e didattiche I media integrano o determinano nuovi modi per organizzare e gestire le attivit didattiche 21. Digital literacy un risultato della digital education la capacit di accedere ai media, di comprendere e valutare criticamente i diversi aspetti dei media a cominciare dai loro contenuti, di creare comunicazione in una variet di contesti. La media literacy riguarda tutti i media, compresi la televisione e il cinema, la radio e la musica registrata, la carta stampata, Internet e le altre nuove tecnologie digitali impiegate nella comunicazione (Comunicazione 833/2007). 22. II definizione Digital Literacy is the awareness, attitude and ability of individuals to appropriately use digital tools and facilities to identify, access, manage, integrate, evaluate, analyse and synthesise digital resources, construct new knowledge, create media expressions, and communicate with others in the context of specific life situations, in order to enable constructive social action; and to reflect upon this process (Martin, 2006) 23. LA COMPETENZA DIGITALE 24. La competenza digitale linsieme delle competenze necessarie per operare con i media, cercare e selezionare informazioni presenti in essa e usare tali informazioni per raggiungere i propri obiettivi saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della societ dell'informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione Van Dijk, 2005: 73 Celot, P., Perez Tornero, J. M., 2008: 120 25. Modello sulle competenze digitali Alfabetizzazione tecnica, conoscenza della literacy di base Accesso ai mediacomprehension Analisi del contesto e dellideologia dellautore Destrutturazione e ricostruzione del testocritics Comprensione degli effetti mediali, dellideologia dellautore, dei condizionamenti contestuali Ricontestualizzazione dei messaggi comunicativi in nuove situazioni culture Produzione di testi Scrittura e creazione di testi medialicreative Capacit di autovalutazione e valutazione dellefficacia comunicativa in specifici contesti (empowerment)citizenship 26. Definizione concettuale di competenza digitale Dimensione della competenza livelli Tornero e Celot (2006) nozionistica 1 comprehension Accesso tecnologico Accesso cognitivo 2 creative Produzione/progettazione trasversale 3 critics Analisi e valutazione 4 culture management consapevolezza 5 citizenship Comunicazione -relazione Comunicazione partecipazione attiva 27. Digital literacy: cosa devo sapere? La dimensione di accesso Saper leggere e scrivere con i media elementi strutturali della comunicazione = CODICI caratteristiche dei linguaggi mediali = CANALE Generi e categorie mediali = STRUTTURA DEL MESSAGGIO la sintassi e la semantica dei messaggi mediali = SIGNIFICATO DEL MESSAGGIO metodi di codifica e decodifica dei messaggi mediali = EMITTENTE E DESTINATARIO Ideologie politiche, economiche e culturali alla base della costruzione dei testi mediali = EMITTENTE Meccanismi dellindustria culturale = CONTESTO Effetti comunicativi = CONTESTO 28. Accesso tecnologico dellaudiovisivo set di produzione Produzione tecnica Caratteristiche videocamera Usare la videocamera Riprese su persone e oggetti Laudio per il video illuminotecnica Grafica audiovisiva vieoediting 29. Accesso cognitivo dellaudiovisivo I linguaggi audio (la natura del suono, lacustica, caratteristiche del microfono) Tipo di inquadrature Concetti linguistici di base Spot, trailer, documentario e specifiche caratteristiche Collegamento fra audio, video, luci, tipi di ripresa e genere audiovisivo Generi televisivi Commedia, tragezda, satira, E corrispettivi stili di ripresa Stili narrativi allinterno dello stesso genere Combinazioni fra genere televisivo, riprese, stile narrativo, scelta dellaudio, in collegamento con il soggetto Collegamento fra tipo di riprese e loggetto 30. Videoproduzione creativa Lidea Costruzione della sceneggiatura Scelta audio Scelta video storyboard produzione Riprese e luci Significato postproduzione Edit audio Edit video Effetti speciali Valutazione della qualit Qualit del significato Qualit di riprese e audio Qualit produttiva 31. strategia formativa Produzione Ideazione Fattibilit Scelte strategiche testuali (significato + codice) Organizzazione delle attivit Realizzazione debriefing Agire in modo autonomo e responsabile Comunicare Pensiero efficace 32. Strategia formativa Trasposizione Mediale (produzione e consumo) Rappresentativa (rappresentazione) Significativa e di codice (linguaggio) Progettare pensiero creativo e organizzativo 33. analisi critica Analisi del contenuto DIMENSIONE DENOTATIVA DIMENSIONE CONNOTATIVA Analisi dei linguaggi e della struttura narrativa DIMENSIONE FORMALE Analisi ideologica DIMENSIONE IDEOLOGICA Analisi del contesto di produzione/ fruizione 34. Strategia formativa Analisi: del testo (linguaggio e rappresentazione) Analisi del contenuto Analisi semiotica del contesto (di produzione e pubblico) Analisi intro e titoli di coda Interpretare le informazioni Pensiero analitico- ideologico 35. Consapevolezza fruitiva Obiettivi emotivi (interesse, coinvolgimento, motivazione) Obiettivi sociali(comunicazione, collaborazione, cooperazione) Per obiettivi cognitivi (sviluppo di capacit metacognitive e concetti disciplinari) Obiettivi misti (sociale, emotivi e cognitivi) 36. Strategia formativa Case study: Produzione, marketing, distribuzione Crossmedia Pubblico Individuare collegamenti e relazioni Pensiero multimediale 37. Cittadinanza: autovalutazione del processo video Auto valutazione produzione management Analisi critica progettazione 38. Strategia formativa Simulazione Giochi di ruolo Collaborare e partecipare Pensiero interattivo Risolvere problemi Pensiero sintetico 39. Competenze trasversali Imparare ad imparare Pensiero trasversale e flessibile - abbinamento di fonti informative multimediali, associazioni tra concetti e codici espressivi partendo da inclinazioni culturali Progettare pensiero creativo e organizzativo - capacit di sintesi, di selezione delle info - realizzare un piano di produzione con le risorse disponibili Comunicare Pensiero efficace rendere il prodotto comunicabile con una rappresentazione efficace Collaborare e partecipare Pensiero interattivo il lavoro di gruppo fondamentale, presuppone sintonia nelle scelte Agire in modo autonomo e responsabile Impegno e dedizione che si riflettono nelle scelte Risolvere problemi Pensiero sintetico - sintesi fra ipotesi, capacit di selezione e scegliendo fra input, rispettando criteri comuni Individuare collegamenti e relazioni Pensiero multimediale collegamenti fra diversi linguaggi partendo dallo stesso concetto, significato Interpretare le informazioni Pensiero analitico- ideologico - capire la collocazione politica, storica, socioculturale del testo

Recommended

View more >